Indian summer, ovvero ottobrata a Toronto

Standard
redleaves

Proprio di recente uno studio di botanica ha scoperto una ragione geografico-genetica, se così posso dire, che fa rendere rossa la pigmentazione degli aceri canadesi, mentre gli stessi alberi in Europa passano da verdi a gialli.

Quello che si conclude è stato l’ottobre più caldo da molti anni a questa parte, per Toronto, e di certo l’ottobre più caldo dei miei tre trascorsi qui. Sedici gradi centigradi oggi, e si stava bene in maglietta a maniche lunghe, ma naturalmente i canadesi vanno ancora in giro in shorts, magliettina e le immancabili infradito. Una vera passione canadese, le infradito. Devo dire che ho apprezzato tantissimo questo ottobre così gentile. Sono venuti i miei genitori a trovarmi per un mese (dal 21 al 21) e avevo detto loro: dal 15 ottobre sarà un po’ come a Roma ai primi di dicembre, e invece niente. La temperatura non è mai scesa sotto i 15° C, a parte un paio di giorni in cui è andata sui 6°, per poi risalire subito. Con temperature così calde, gli alberi hanno cominciato solo in questi giorni quasi novembrini a tingere di rosso le loro foglie. Uno spettacolo come pochi al mondo, cari anellidi… purtroppo ho una macchinetta digitale un po’ scrausa, e soprattutto ho perso il cavetto per scaricare le foto (sarà a Roma?) quindi dovete consolarvi con la foto presa da Internet, che in tutta probabilità non è stata nemmeno scattata a Toronto. Ma immaginatevi questa città dalle strade spesso ornate di alberi ad alto fusto, con tutti i colori dell’arcobaleno sulle foglie dei suoi alberi. Una roba davvero emozionante.

Anche questo è Canada: l’immenso e portentoso spettacolo della Natura, dei suoi colori e della sua forza.

Annunci

6 pensieri su “Indian summer, ovvero ottobrata a Toronto

  1. probabilmente l’avrai già scritto, ma com’è vivere in Canada??? cosa che ti piace di più lì e cosa che ti manca di più di qua?

  2. Daniele Leo

    “Anche questo è Canada: l’immenso e portentoso spettacolo della Natura, dei suoi colori e della sua forza.”

    Lo spettacolo della natura canadese è la prima cosa che mi ha fatto innamorare, quando avevo sui 10 anni, di quella nazione.

  3. Il rosso del sole che rimane ancora un altro pò sulle foglie, questo è il miracolo della natura. Se soltanto ci ricordassimo che anche noi ne facciamo parte..
    Bella l’immagine, bella l’atmosfera , belli in Canada, bello tu ad accorgerti di certe cose che hanno il colore dell’emozione.
    Un abbraccio

  4. Oscar, trovi diversi articoli sul com’è vivere in Canada cercandoli tra questo blog e quello precedente. Dell’Italia la cosa che mi manca di più sono gli amici e i parenti.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...