Le reazioni

Standard

Dalla nostra corrispondente a Washington DC.

il piede in due scarpe

Il 20 Gennaio si avvicina; l’inaugurazione di un presidente è gran cosa in città: la popolazione triplica, il fermento è grande, e nel caso di Trump, è grande lo scontento.

La città è in prima linea per due motivi: il primo è che siamo la capitale, pertanto qualunque forma di scontento approda qui. Qui ci si può rendere visibili ai governanti, e lo spazio sulla National Mall, intorno agli edifici governativi, lo rende appetibile. E’ uno spazio grande, che permette raduni consistenti, ma allo stesso tempo non si riescono ad ignorare i manifestanti. Tra la Casa Bianca e il Campidoglio ci sarà forse un miglio, un miglio e mezzo. Il potere è qui, qui si manifesta e qui si percepisce. Non importa se non è vero del tutto, questa è l’intenzione e la reazione.

Il secondo motivo è che Washington è città liberal e democratica in tutte le sue forme…

View original post 126 altre parole

Annunci

Un pensiero su “Le reazioni

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...