Forme di intelligenza

Standard

Ho trovato qui una gran bella definizione del concetto di “intelligenza empatica”:

Shoe-shifting, the ability to put yourself in the other guy’s shoes is a fundamental skill of extraordinary power. […] It’s the scientific method applied to social life. […] Want more truth about your social situation?  Put yourself in other people’s shoes. But to do that, you have to get out of your own.  Our eyes are clouded by the longing to see ourselves in a favorable light. If you can’t afford, or refuse to relinquish your authority, self-conferred exemptions and specialness, it becomes next to impossible to get next to yourself, in other people’s shoes.  When you put yourself in another person’s shoes you risk seeing yourself as others would see you—not quite as special as you think. But the pay-offs are worth it.

Quanto è vero. L’intelligenza di una persona è data da una componente di diversi elementi. C’è l’intelligenza cognitiva, quella meno profonda, più semplice da avere e da riconoscere in sé e negli altri, che ha a che fare con una spiccata capacità di concentrazione, e la capacità di unire i punti e comprendere e parafrasare testi alfanumerici. Poi c’è l’intelligenza emotiva, che ha a che fare con un linguaggio delle emozioni, e che qui viene definita da Daniel Goleman come la “capacità  di riconoscere i nostri sentimenti e quelli degli altri, di motivare noi stessi, e di gestire positivamente le nostre emozioni, tanto interiormente, quanto nelle relazioni sociali“. Esiste anche una forma di intelligenza sociale, che è definita come la capacità di relazionarsi con gli altri in maniera efficiente, costruttiva e socialmente compatibile.” I due aspetti più importanti dell’intelligenza sociale sono, guarda caso, l’empatia e la comunicazione.

Ecco, io credo che è ben possibile mancare di intelligenza empatica, di intelligenza emotiva e di intelligenza sociale, ma come tutte le cose, a un prezzo: quello di rimanere soli. E sono sicuro che non è possibile definirsi o essere definiti “intelligenti” quando si ha solo l’intelligenza cognitiva.