Omicidio Valerio Verbano: riaperte le indagini dopo 30 anni

Standard

Il volto di Valerio, disegnato dalla madre. In questi anni si è sempre battuta per la riapertura delle indagini sulla morte del figlio.

Valerio Verbano aveva 19 anni quando fu ucciso da anonimi neofascisti, in casa dei genitori e sotto i loro occhi. Gli assassini entrarono in casa con la forza, e dovettero attendere il rientro del ragazzo da fuori per poterlo massacrare. Non sono mai stati scoperti. Tutto questo accadeva il 22 febbraio 1980. Oggi la riapertura delle indagini da parte della Procura di Roma, che corona l’impegno della mamma di Valerio, Carla, che in questi 3 decenni non ha mai smesso di chiedere giustizia e di chiedere agli assassini una domanda semplice: “Perché?”

Spero che non si debba attendere il trentennale dell’assassinio di Paolo Di Nella, nel 2013, per avere anche la riapertura delle indagini  contro i suoi assassini.