E’ morto Cossiga

Standard

.

Maroni dovrebbe fare quel che feci io quand’ero ministro dell’Interno: infiltrare il movimento con agenti pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino le città. Dopo di che, forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle ambulanze dovrà sovrastare quello delle auto della polizia. Le forze dell’ordine dovrebbero massacrare i manifestanti senza pietà e mandarli tutti all’ospedale. Picchiare a sangue, tutti, anche i docenti che li fomentano.

Francesco Cossiga, 30 ottobre 2008


Spero per lui che non troverà niente dopo questa vita. Perché se per caso avesse modo di trovare qualcosa, credo che dovrà spiegarsi alle anime incazzate di queste persone qui sotto, ma poi dire qualcosa anche ai morti della stazione di Bologna, e soprattutto al signor Aldo Moro.

Nel titolo c'è un errore, perché i Carabinieri furono voluti dal ministro dell'Interno, Francesco Cossiga, e non da Andreotti in prima persona

L'omicidio di Francesco Lo Russo avviene per sedare l'occupazione studentesca dell'Università di Bologna. Nella stessa cornice l'irruzione dei CC a Radio Alice.

Francesco Lo Russo non sarà l'unico giovane, in quel 1977, a essere ucciso dai CC di Cossiga. Il suo assassinio avviene l'11 marzo a Bologna.

Il 12 maggio 1977, a Roma, la militante radicale Giorgiana Masi fa la stessa fine di Francesco Lo Russo.

Cossiga era ministro dell'Interno anche durante il sequestro Moro. Fu l'alfiere della teoria "lo Stato non tratta con le BR" che condusse all'assassinio dello statista DC. Le lettere di Moro rivolte a Cossiga sono uno dei documenti storici più interessanti che si possano leggere.