La Saldana cerca l’uomo perfetto: torni su Pandora

Standard

Ogni tanto anche AdF ha bisogno di alleggerire un po’ i toni e allora ecco che torna perfetta la dichiarazione della bella figliola qui a sinistra, Zoe Saldana, attrice 32enne di grido sulla cresta dell’onda avendo ricoperto uno dei ruoli principali in Avatar, sebbene sotto a un tale maquillage da farmi scoprire solo oggi di essere afro-americana. Oltre ad Avatar, la Saldana ha recitato nell’ultimo Star Trek e in un mazzo di altre pellicole in uscita. Ora che ha raggiunto un po’ di notorietà come prima cosa ha detto: “Sono una donna di colore e cerco l’uomo perfetto“. Provi su Pandora, allora, tra gli avatar di sicuro ce ne sarà uno perfetto. Sulla Terra, temo proprio di no. Nemmeno per le belle donne di colore.

Emmatar e Avatar

Standard

Ieri ho visto AVATAR e volevo parlarvene. Il film va visto al cinema, non è un capolavoro di trama (anzi) ma gli effetti speciali in 3D sono tali che il film non va visto in tv, ma in un cinema possibilmente grande. L’idea nodale non è niente male: quello di poter vivere in una realtà virtuale che alla fine non fa più capire quale sia la realtà e quale sia il virtuale. Il secondo messaggio, scontanto anzichennò, è il rispetto per la natura e per il proprio territorio. Cmqe fra poche settimane esce ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE per la regìa di Tim Burton, e vi assicuro che sarà molto meglio di Avatar, anche a livello di effetti speciali 3D (ho visto il promo al cinema prima di Avatar, non vi dico altro).

Detto ciò, la campagna elettorale di Emma Bonino e dei Radicali si apre con questo video qui sopra, che è semplicemente geniale. Questo blog ha già dichiarato il suo endorsement per Emma Bonino alla Regione Lazio ma vorrei aggiungere che Mario Adinolfi ha già fatto i complimenti alla Polverini per la sua elezione, quando ha saputo che non veniva candidato lui stesso (!) come vice, bensì la sora Emma. Ebbene, io penso che Mario Adinolfi s’intenda di poker e di scommesse sportive, ma quando si parla di politica, di cinema o di letteratura ha già dimostrato più volte di non capirci una sega. La previsione di Adinolfi è, insomma, un’ulteriore conferma che la candidatura di Emma è la migliore possibile e che il Lazio si potrebbe vincere. Magari di un pelo, ma si potrebbe vincere.