A chi deve chiedere scusa Fratelli d’Italia

Standard

All’interno della Commedia all’Italiana si dovrebbe ormai aprire una sottocategoria stabile, quella delle “Scuse all’italiana”. Sono quelle scuse pelosissime, presentate in genere da politicanti mediocri dopo che hanno smarronato alla grande, ma così alla grande da essersene perfino resi conto da soli (oddio, si fa per dire, da soli: in genere solo dopo che qualcuno li ha minacciati di querela). Il caso più recente vede in prima linea il partitino Fratelli d’Italia, dei nostalgici della Fiamma Tricolore (quella che originava dal ceppo mortuario di Mussolini, tanto per mettere i puntini sulle i e le crocette sulle t) che ha poco mussolinianamente tentato di mettere una pezza all’abuso di una foto del fotografo radicale Oliviero Toscani con la seguente dichiarazione a uova rotte:

“Gentile Oliviero Toscani – ha scritto ieri il responsabile comunicazione del partito Fratelli d’Italia, Federico Mollicone – la foto in questione è stata presa dal web da una nostra realtà locale ma non è un’iniziativa ufficiale. Ci scusiamo per l’accaduto perché rispettiamo il diritto d’autore“.

E certo, ci mancherebbe altro. Benissimo fa Toscani a fregarsene delle scuse e pretendere un equo risarcimento del danno d’immagine e del furto di copyright dinanzi a un Tribunale.

Il resto, sul blog del Fatto Quotidiano.

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...