Le onde

Standard

E poi quando meno te l’aspetti arriva l’onda. Forte, impetuosa, dapprima silente e poi fragorosa, tutta insieme. Si sfianca e infrange con la potenza della sua sopresa tutto ciò che trova e bagna tutto, tutto bagna, e l’acqua salata del mare scorre ovunque portandosi via qualunque ciottolo, ogni tua costruzione in bilico precario. Non rimane niente, dopo, solo il rumore dello scolare dell’acqua per le pareti, i pertugi, le conche. Resta, forse, solo lo scoglio, abituato alla violenza, che ha saputo modellarsi dagli schiaffi del mare, stondeggiarsi, riempirsi di pori ma comunque in grado a farsci scivolare tutto addosso.

Annunci

8 pensieri su “Le onde

  1. gabriele

    Tieni duro, qualunque cosa sia. La mia onda non è arrivata inattesa, ma non è stata meno violenta. Forza, dacci presto buone notizie.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...