Se Lele Mora ti batte in senso della morale

Standard

Lele Mora annuncia la sua discesa in campo col Pdl.
«Se mi vorranno sono pronto a questa scelta, dopo che mi avranno assolto o prosciolto, visto che chi è inquisito non può fare il mestiere di politico o almeno, non dovrebbe».

Ora, va bene che Lele Mora non capisce la politica e ritiene Benito Mussolini un incrocio fra Einstein, Gandhi e Giulio Cesare, ma per fare un’affermazione del genere, quanto fuori deve stare? Come un palo dell’Enel. Ammesso e non concesso che l’affermazione sia sincera, bisogna ammettere che c’è più senso della morale in Lele Mora che nell’intero PDL. Sarà forse per un fatto d’anagramma nominativo, chissà. Non avrei mai detto che l’entrata in Parlamento di un probabile magnaccia avrebbe risollevato il livello della decenza della compagine PDL. Sorprese della vita.

Annunci

7 pensieri su “Se Lele Mora ti batte in senso della morale

  1. Dna Sconosciuto

    Mora ha spesso dichiarato candidamente di subire il fascino di Mussolini e, di pari livello, quello di Berlusconi. Mora li ammira per la loro capacità (presunta) di essere statisti e di saper coinvolgere le masse, ma dimentica che nel ventennio fascista, se ti azzardavi a votare diversamente, venivi pedinato e poi ucciso, mentre oggigiorno, viviamo in un’Italia nella quale un La Russa, nella trasmissione della Bignardi, dice che il Fascismo non era totalmente negativo e nessuno reagisce a queste stronzate megagalattiche.
    Tornando a Mora, convintamente fascista, egli si trastulla con uomini e donne, esattamente come i vecchi fascisti e ne fa un vanto, dato che (da regista e da protagonista spesso delle riviste “patinate”) si vanta sia delle sue perversioni che della sua bisessualità. Che poi, secondo me, ma è solo un parere personale, lui è etero, non bisex, ma dice di essere tale solo perché farebbe velare su di lui una nuvola ancora più pressante di ripugno e disgusto, che poi è quello che io provo quando penso a lui, indipendentemente dalla sua sessualità.

    Sperando che la mia intrusione non sia stata sgradita, ti auguro una buona domenica.

    Giancarlo

  2. Dna, secondo me Lele Mora è gay, non bisessuale. Ma cmqe il suo orientamento sessuale non ha alcuna rilevanza su ciò che dicevo nel post. Il fascismo ha governato 20 anni in Italia, e naturalmente ha anche fatto alcune cose in senso positivo. Sarebbe davvero anomalo il contrario. Il punto che oggi si è del tutto perso è la capacità di ponderare i fatti storico-politici. Perché stalinismo, hitlerismo e mussolinismo hanno indubbiamente anche dei meriti, se non altro nel processo di modernizzazione dei rispettivi paesi, ma chiunque metta in risalto gli aspetti positivi di questi tre regimi a dire che tutto sommato sono stati più importanti oppure tanto importanti quanto quelli negativi, è un povero coglione o un povero ignorante. Oppure, che è più grave delle prime due cose messe insieme, un fascista, uno stalinista o un nazista, a scelta.

  3. Ivan P.

    Mah, io continuo a dire che certe uscite farebbero impallidire Eugène Ionesco, che per inciso è il padre del Teatro dell’Assurdo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...