Due gusti, due baci, due case

Standard

Ieri pensavo: sono un uomo fortunato. Non che mi manchino i problemi, come a tutti. Però ho una compagna che mi ama, dei genitori che mi amano, degli amici che mi vogliono bene e sto finendo (almeno spero!) un percorso lavorativo-accademico che è sempre stato il mio terzo desiderio maggiore, dopo il fare lo scrittore e il diventare giornalista. Tutte cose che, in un modo o nell’altro, ho messo nel mio carniere. La vita mi ha presentato diverse pagine amare, su questo non ho dubbi, ma è da un po’ che vivo in un momento di grazia. So che finirà, prima o poi. Posso solo sperare nel “poi”. Però rendersi conto di essere all’interno di un periodo fortunato, secondo me è importante.

Il titolo si rifà al famoso tema del doppio. Sono tornato a Toronto, ovvero a casa. E venivo da Roma, ossia da casa. Alla fine la vita ha deciso di farmi dividere fra due case. Può sembrare scomodo e forse lo è. Ma in confronto a chi non ha nemmeno una “casa”, direi che è un segnale di grande fortuna.

Quindi, con questo post, ringrazio chi mi ama. Sapendo che addirittura si prendono la briga di leggermi qui.

Annunci

3 pensieri su “Due gusti, due baci, due case

  1. Topometallo, eh, mi sa di sì! Non ci crederai ma dopo che ho scritto il mio post contro l’Alitalia, ho ricevuto la loro tessera Ulisse, che dà una serie di vantaggi… della serie che Alitalia s’è accorta che non ho volato con loro l’ultima volta!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...