Il complotto politico di Tommaso Debenedetti

Standard

Alcuni di voi avranno seguito lo sputtanamento di Tommaso Debenedetti, giornalista freelance che aveva risolto il problema vendendo ai giornali interviste inventate coi mejo Premio Nobel della Terra, in genere letterati. Sì, proprio il figlio del celebre critico letterario del Corriere della Sera, Antonio Debenedetti, e il nipote del grandissimo critico Giacomo Debenedetti, cosa che siamo sicuri ha influito sulla sua credibilità, nell’Italia delle corporazioni familiari. Oh naturalmente il fantastico Tommaso nega tutto, nonostante tutti i suoi intervistati sentiti dalla Thurman affermino di non averlo mai visto né sentito al telefono o per email. Siccome Philip Roth ha querelato Libero, ai magistrati la sentenza. Su questo blog, però, che non commina sanzioni, crediamo a tutti i premi Nobel della Terra, scusaci Tommy.

La notizia, scoperta dalla collega Judith Thurman del New Yorker, sta avendo un’estensione notevole, che naturalmente fa tanto bene al nome dell’Italia e del modo in cui nello Stivale si fa giornalismo. Perché a dare una scorsa alla rassegna stampa delle oltre 80 interviste presenti sul sito della Camera, scopriamo anzitutto che la frode risale al 2000 (e pazienza se magari alcune di quelle interviste iniziali sono state fatte davvero dal Clark Kent de noantri: per un articolo di blog non mi metto a verificare, ma se dovessi scriverci un articolo di giornale andrei a chiamare uno a uno i vari “intervistati”), ma soprattutto che Libero fu vittima in un solo caso, mentre testate come IL GIORNO, L’INDIPENDENTE e IL MATTINO hanno pubblicato decine e decine di Debenedetti. Ora, non mi sono messo a leggerle tutte, no. Ma un campione sì. Mi pare che Debendetti avesse un piano politico: quello di legittimare le Destre italiana e internazionali, facendo dire a degli opinion maker e degli opinion leader delle cose in favore ora di Ratzinger, ora di Sharon, ora del nostro Amato Sultano, ora facendo loro esprimere delusione per i leader della Sinistra, da Obama a Blair e altri. Passi che Belpietro si smarchi (ma come direttore responsabile, sarei interessato a cosa volesse dire l’Ordine) dicendo che non ne sapeva nulla: gli credo. Ma i direttori de Il Giorno, de L’Indipendente, de Il Mattino, non si sono mai posti il problema di verificare le fonti? No? E questo non ci dice nulla su come si faccia giornalismo in Italia? Arriva il primo raccontastorie e abbindola tutti, per 10 anni? Nella rassegna stampa della Camera mancano poi alcuni articoli, sia minori che maggiori. Per esempio, ne manca uno con una intervista falsa a Le Carré, che apparve su Repubblica e che lessi anche io, per altro commentandola con mio padre. Gli dissi: “Guarda come si vede che Le Carré di politica italiana non ci capisce un tubo!!” Ma se me n’ero accorto io che c’era qualcosa di strano in quella intervista (non ricordo se parlasse in favore del Sultano, o contro Prodi, ma poco importa ora) possibile che i capoccioni di Repubblica non si siano posti un dubbietto anche piccino?

Mentre controllavo tutto ciò, mi sono accorto che la mia amica Chiara Lalli ha appena pubblicato un post analogo, e ha offerto sul suo blog un elenco di tutti questi articoli. Porgo i miei kudos a Chiara (great minds think alike and like to think) e riproduco il suo elenco, invitando anche gli anellidi a leggere un campione a caso delle interviste e a scoprire quali, secondo voi, sono finte e quali, eventualmente, sono vere:

  1. L’Indipendente del 1/11/2006 – Int. a AL ASWANI ALA: “L’Islam non può condannare le parole del Papa”, pag. 4.
  2. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 25/1/2010 – Int. a AUSTER PAUL: Paul Auster New York è diventata cinica, pag. 21.
  3. Il Mattino del 7/3/2002 – Int. a BACCINI MARIO: Istituti di Cultura, a rischio i direttori di Parigi e Berlino, pag. 19.
  4. Il Mattino del 22/10/2002 – Int. a BEN JELLOUN TAHAR: Ben Jelloun: “Ho voluto narrare la tragedia di un popolo”, pag. 21.
  5. L’Indipendente del 13/10/2005 – Int. a BERGOGLIO JORGE MARIO: Bergoglio: “Una Chiesa muta non è più Chiesa”, pag. 3.
  6. Il Mattino del 25/9/2000 – Int. a BO CARLO: “Ha raccontato le incertezze del Novecento”, pag. 13.
  7. Il Mattino del 12/5/2002 – Int. a CANDITO MIMMO: Mimmo Candito, professione reporter. Di guerra, pag. 17.
  8. Il Mattino del 7/2/2003 – Int. a CHOMSKY NOAM: “L’America non ha prove, ma vuole la guerra per il petrolio”, pag. 4.
  9. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 27/9/2009 – Int. a COELHO PAULO: “Celebri, ricchi e infelici: solo l’amore può salvare dal successo”, pag. 32/33.
  10. Il Mattino del 17/12/2002 – Int. a ESQUIVEL PEREZ: “Washington cerca solo la propria supremazia”, pag. 11.
  11. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 25/10/2009 – Int. a FOLLETT KEN: Ken Follett. “Vi racconto il mio Novecento. Senza respiro”, pag. 30/31.
  12. Il Mattino del 22/11/2001 – Int. a GINSBORG PAUL: “Questa è una guerra alla cieca”, pag. 5.
  13. L’Indipendente del 10/7/2004 – Int. a GORBACIOV MIKHAIL SERGEEVIC: “Berlusconi non è il problema”, pag. 1.
  14. Il Mattino del 3/9/2002 – Int. a GORDIMER NADINE: “Decidono solo i Paesi ricchi, il Terzo Mondo resta escluso”, pag. 3.
  15. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 8/12/2009 – Int. a GORDIMER NADINE: “Vicini alla catastrofe. E l’Europa guarda”, pag. 10.
  16. Il Mattino del 23/8/2002 – Int. a GRASS GUNTER: “I potenti uccidono la Terra”, pag. 6.
  17. L’Indipendente del 11/1/2006 – Int. a GRASS GUNTER: Grass: “La Merkel farà bene”, pag. 2.
  18. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 21/1/2010 – Int. a GRISHAM JOHN: Grisham: “Obama punito, promette troppo”, pag. 10.
  19. Il Mattino del 30/1/2003 – Int. a GROSSMAN DAVID: “Hanno vinto sfiducia e paura e nel futuro vedo il buio”, pag. 11.
  20. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 6/12/2005 – Int. a GROSSMAN DAVID: “Hanno un solo obiettivo: fermare Sharon, Peres e Abu Mazen”, pag. 6/7.
  21. Il Mattino del 15/2/2002 – Int. a HUMMADI YOSSUF: “Una terribile sciocchezza scatenare un’altra guerra”, pag. 12.
  22. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 7/11/2009 – Int. a KUNDERA MILAN: “Liberi d’improvviso: la gioia incredula degli sconfitti”, pag. 30/31.
  23. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 8/6/2001 – Int. a LE CARRÈ JOHN: John Le Carrè. “Non ho votato Tony. È un thatcheriano”, pag. 19.
  24. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 29/11/2002 – Int. a LE CARRÈ JOHN: “I proclami di Bin Laden sono segnali d’attacco”, pag. 6.
  25. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 16/6/2004 – Int. a LE CARRÈ JOHN: “L’Europa? Una delusione. Troppi cavilli e poche scelte su guerra e terrorismo”, pag. 5.
  26. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 4/6/2005 – Int. a LE CARRÈ JOHN: “Se non si cambia rotta sarà un continente debole”, pag. 2/3.
  27. Libero del 15/11/2009 – Int. a LE CARRÈ JOHN: Il ritorno delle spie, pag. 30/31.
  28. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 26/3/2003 – Int. a MAHFUZ NAGHIB: “Ci saranno altri kamikaze”, pag. 12.
  29. Il Mattino del 23/2/2002 – Int. a MARAINI DACIA: Maraini: “Purché ci ascoltino…”, pag. 5.
  30. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 24/4/2003 – Int. a MILLER ARTHUR: Miller: “Dopo il crollo delle Torri l’intellettuale non ha più coraggio”, pag. 35.
  31. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 21/10/2009 – Int. a MORRISON TONI: “Obama? Un ragazzo timido tutto casa, famiglia e Stato”, pag. 33.
  32. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 11/12/2009 – Int. a MULLER HERTA: “Perché la vita schiaccia la dittatura”. Parola di Nobel, pag. 33.
  33. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 24/11/2005 – Int. a OZ AMOS: Amos Oz: “Il falco Sharon vuole entrare nella storia come uomo della pace”, pag. 8.
  34. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 27/1/2010 – Int. a OZ AMOS: “Per noi Ebrei l’incubo non è mai finito” (con Achille Scalabrin), pag. 38.
  35. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 21/9/2009 – Int. a RAHIMI ATIQ: “Il mio popolo vi ama. Vi prego, non lasciateli soli”, pag. 7.
  36. Il Mattino del 9/12/2001 – Int. a RASHID AHMED: Corano e leggi nell’Afghanistan dopo i taleban, pag. 19.
  37. L’Indipendente del 21/4/2005 – Int. a RATZINGER JOSEPH: Contro l’eresia degli “ismi” totalitari, pag. 3.
  38. Il Mattino del 26/11/2002 – Int. a RITTER SCOTT: “La guerra? Una follia di Bush”, pag. 11.
  39. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 30/1/2003 – Int. a ROTH PHILIP: “La grande paura ha cambiato l’America”, pag. 6.
  40. L’Indipendente del 16/2/2005 – Int. a ROTH PHILIP: Lasciare l’Iraq è una sciocchezza, pag. 3.
  41. L’Indipendente del 30/3/2006 – Int. a ROTH PHILIP: Philip Roth: “Dalle urne un vincitore solo, Sharon”, pag. 3.
  42. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 20/1/2007 – Int. a ROTH PHILIP: “America, che peccato aver perso l’happy end”, pag. 27.
  43. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 11/9/2009 – Int. a ROTH PHILIP: “Nemmeno il sogno di Obama ha ridato speranza agli USA”, pag. 5.
  44. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 22/2/2004 – Int. a SHALEV MEIR: “Sharon, un progetto sbagliato provocherà nuove tragedie”, pag. 35.
  45. Il Mattino del 24/10/2001 – Int. a VARGAS LLOSA MARIO: Vargas Llosa: “Questo terrore rischia di imbarbarirci tutti”, pag. 3.
  46. Il Mattino del 8/12/2000 – Int. a VIDAL GORE: Una tragedia americana, pag. 23.
  47. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 15/9/2001 – Int. a VIDAL GORE: “Il gigante è fragile non ha cervello”, pag. 19.
  48. Il Mattino del 31/10/2002 – Int. a VIDAL GORE: “Impeachment per George Bush il gran bugiardo”, pag. 19.
  49. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 4/3/2004 – Int. a VIDAL GORE: “Che delusione questa politica vittima delle lobby”, pag. 8.
  50. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 9/11/2008 – Int. a VIDAL GORE: “Stavolta l’America è cambiata davvero”, pag. 20.
  51. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 14/1/2010 – Int. a WALCOTT DEREK: “Ho sentito un boato tremendo era il rumore della morte”, pag. 8.
  52. L’Indipendente del 25/11/2005 – Int. a WALESA LECH: Lech Walesa: “A Est il comunismo non è morto”, pag. 3.
  53. Il Mattino del 10/8/2002 – Int. a YEHOSHUA ABRAHAM: Voglia di fuga, pag. 19.
  54. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 12/6/2003 – Int. a YEHOSHUA ABRAHAM: “Un muro per dividere questa terra e salvarla”, pag. 2.
  55. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 23/3/2004 – Int. a YEHOSHUA ABRAHAM: “Una follia che porterà nuovi lutti”, pag. 6.
  56. L’Indipendente del 10/12/2004 – Int. a YEHOSHUA ABRAHAM: “Dopo ARAFAT il dialogo è possibile”, pag. 3.
  57. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 11/1/2005 – Int. a YEHOSHUA ABRAHAM: Yehoshua: “Bravi Palestinesi. Ora la pace è più vicina”, pag. 16.
  58. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 3/11/2005 – Int. a YEHOSHUA ABRAHAM: “Ahmadinejad, vero riferimento per i terroristi”, pag. 6.
  59. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 21/11/2006 – Int. a YEHOSHUA ABRAHAM: “Via dal governo chi ha sfilato”, pag. 9.
  60. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 17/4/2007 – Int. a YEHOSHUA ABRAHAM: Yehoshua: “La svolta grazie a Ratzinger”, pag. 22.
  61. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 4/2/2010 – Int. a YEHOSHUA ABRAHAM: L’emozione di Yehoshua: “È sincero, ama questa terra senza finzioni”, pag. 6/7.
  62. Il Giorno / Il Resto del Carlino / La Nazione del 7/2/2010 – Int. a YOSHIMOTO BANANA: Giappone segreto. Al gusto di Banana, pag. 32/33.
  63. Il Mattino del 13/6/2002 – Sgarbi, il gran rifiuto, pag. 17.
  64. Il Mattino del 12/7/2002 – Istituti di cultura all’estero, nessun “licenziamento”, pag. 21.
  65. L’Indipendente del 11/9/2004 – Urbani e la sua vita istituzionale, pag. 4.
  66. L’Indipendente del 5/10/2004 – La Fiera del Libro arabo, pag. 1.
  67. L’Indipendente del 10/4/2005 – Joseph Ratzinger cardinale gentile. E fermissimo, pag. 1.
  68. L’Indipendente del 27/5/2005 – Un Sinodo di riconciliazione per unire cattolici e ortodossi, pag. 1.
  69. L’Indipendente del 8/6/2005 – Referendum, il Papa lascia a Ruini l’appello finale, pag. 1.
  70. L’Indipendente del 22/6/2005 – La “svolta ebraica” del Catechismo di Ratzinger, pag. 1.
  71. L’Indipendente del 29/6/2005 – Ecco come Karol il Grande diventerà santo in un anno, pag. 1.
  72. L’Indipendente del 6/8/2005 – “Pio XII inviò una lettera di felicitazioni a Israele”, pag. 1.
  73. L’Indipendente del 18/8/2005 – Oggi è il grande giorno di Benedetto XVI a Colonia, pag. 1.
  74. L’Indipendente del 10/9/2005 – In Vaticano non si coltivano sogni neocentristi, pag. 1.
  75. L’Indipendente del 23/9/2005 – Lo sconcerto della Chiesa, pag. 1.
  76. L’Indipendente del 4/10/2005 – Se Dio entra nell’urna, pag. 1.
  77. L’Indipendente del 30/11/2005 – Il Vaticano, i gay e le vocazioni, pag. 3.
  78. L’Indipendente del 21/2/2006 – “Rispettate le fedi”, pag. 1.
  79. L’Indipendente del 24/5/2006 – Su D’Alema alla Farnesina gli Israeliani si dividono, pag. 3.

17 pensieri su “Il complotto politico di Tommaso Debenedetti

  1. volpi

    mi colpisce un nome in particolare,quello di Dacia Maraini. Gli altri è probabile che non leggano L’ italiano ,ma lei avrebbe potuto essere avvertita.Che pena proponi se come evidente sarà colpevole?

  2. Volpi io non propongo pene. Spero solo che il fantastico Tommy si metta ora a fare altro, possibilmente non plagiando roba altrui, e lasci il giornalismo.

    Sono d’accordo con Carlo, probabilmente le interviste a personaggi italiani saranno vere.

  3. qui l’elenco di altri articoli pubblicati sul Piccolo di Trieste da Tommaso Debenedetti. Meritano in particolare la recente intervista alla Muller e quella a Grass, in cui entrambi si dimostrano profondi conoscitori della questione foibe: http://ricerca.gelocal.it/ilpiccolo?query=tommaso%2520debenedetti&view=locali.il+Piccolo
    rimando anche al post di @dreand, in cui si approfondisce la questione triestina: http://onlyon.splinder.com/post/22494281/Debenedetti%2C+l%27inventore+d%27inc

  4. Riccardo, se applicassimo il testi di Turing al giornalismo, avremmo subito bisogno di migliaia di giornalisti per coprire i posti lasciati liberi da chi non passa il test… Perché sia chiaro che in questa vicenda il truffatore ha le sue immani responsabilità, ma vogliamo dire una parola su chi doveva controllare le sue interviste (caporedattore o caposervizio) e non l’ha fatto? E i direttori, responsabili di tutto? E’ una catena di imperizie e di pigrizie e di abitudini. Faccio anche notare che se paghi 20 euro un’intervista con Philip Roth, è anche giusto che sia inventata. Ci sono dei tariffari dell’ordine che stabiliscono dei minimi, mooooolto più alti di 20 euro.

  5. LIUK

    devo ammettere che il primo pensiero è stato: “un genio!”. del resto se quella di cui si parla non fosse, come sembra che sia, una meschinità, sarebbe una performance geniale diffondere false interviste in cui personaggi celebri le sparano grosse. un po’ orson welles, un po’ Cuore, un po’ situazionismo tipo primi luther blisset

  6. Ciao, complimenti per l’articolo, lo trovo molto esauriente! è la prima volta che leggo questo blog, l’ho trovato mentre facevo una ricerca sul “caso debenedetti” per un articolo che scriverò per la webzine universitaria. Vabbè, a parte questo, volevo chiederti due chiarimenti:
    1 – Perchè il sito della camera raccoglie tutte le interviste di debenedetti? fa così con tutte le interviste? è un servizio di cui non ero proprio a conoscenza, mi suona nuovo..sapresti dirmi qualcosa in più?
    2 – Da quell’elenco ho notato che non ha intervistato solo una volta Roth. Riguardo alle altre interviste, lo scrittore si è espresso in qualche modo? Le ha confermate o smentite? Perchè nell’indagine del NY Times non mi pare ci sia traccia di queste altre interviste…o forse sbaglio io, non so, tu che ne dici?
    Inoltre, ci sono articoli su singole personaggi che escono su diversi giornali a distanza di tempo (tipo su Y. Abraham): sono diverse interviste o si tratta di semplici rimpasti?
    Scusa se ti ho fatto troppe domande!:) Se potessi rispondere a qualcuna di queste curiosità mi chiariresti parecchie idee!
    Grazie e ancora complimenti!

  7. Ciao Livio, per risponderti dovrei mettermi a leggere tutti i pezzi dell’elenco, cosa che per ora non posso fare per limiti di tempo. Il link alle sue interviste: onestamente credevo collezionassero tutti i pezzi rilevanti di tutti, ma forse è così e sono solo io che non so risalire alle raccolte di altri. Se scopri come si fa, dimmelo!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...